Gioventù

La C.R.I., in linea con le indicazioni della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, realizza un intervento volto a promuovere lo ‘sviluppo’ del giovane, contribuendo ad accrescerne capacità e azioni come agenti di cambiamento all’interno delle comunità e promuovendo una cultura della cittadinanza attiva. Nel quadro della strategia della C.R.I., i giovani volontari coordinano in prima persona i processi di pianificazione e gestione delle attività, nonché i progetti che si caratterizzano per la metodologia della peer-education, basata su un approccio tra pari.

Protagonista è la componente giovane dell’Associazione, da sempre impegnata in attività rivolte ai giovani stessi, come la mitigazione e il recupero della devianza giovanile, l’educazione alla salute, alla sicurezza stradale, l’educazione alimentare, la promozione di una cultura della non- violenza e della pace, attività educative rivolte a bambini e adolescenti, la protezione dell’ambiente, attività e scambi internazionali.

Progetto “Tutti Pazzi per la CRI”, rivolto a ragazzi dagli 8 ai 13 anni 

E’ un progetto destinato a bambini tra gli 8 e i 13 anni e ha lo scopo di favorire le potenzialità del giovane, creando e incoraggiando la sinergia tra le funzioni cognitive (si coinvolgono, infatti, tutti i sensi nella scoperta della realtà, sviluppando capacità di problem solving), le funzioni affettive (in quanto si impara a creare rapporti) e, soprattutto, la creatività.

Altro obiettivo è quello di far conoscere ai bambini il movimento di Croce Rossa e farli familiarizzare con i temi “cari” all’associazione (Primo Soccorso ed Educazione Sanitaria; Educazione alimentare; Educazione stradale; Diritto Internazionale Umanitario; Diritti del fanciullo; Conoscenza del proprio territorio; Cambiamenti climatici; Comportamento in caso di emergenza) attraverso una serie di incontri nella nostra sede, della durata di circa 2 ore ciascuno, in cui ogni tema verrà pianificato e condotto da un gruppo di volontari esperti che utilizzeranno prevalentemente metodologie adeguate alle capacità degli utenti.

Campagne di sensibilizzazione nelle scuole e in luoghi frequentati dai giovani 

I giovani della Croce Rossa Italiana, in linea con la strategia 2020 e con la politica della gioventù della Federazione Internazionale di Croce Rossa, progettano e sviluppano, dove ce ne sia necessità e quando esse vengono richieste, campagne di sensibilizzazione e attività interattive o informative verso tutta la popolazione.

Esse sono basate su temi cari alla Croce Rossa italiana, i quali sono stati definiti da un’analisi approfondita dei fattori di rischio e dei problemi presenti in tutte le comunità, che si sono acutizzati in questi ultimi tempi.
Le attività dunque, partendo da questo presupposto, possono spaziare dall’educazione alla salute e a stili di vita sani alla promozione della donazione di sangue, dalla prevenzione e informazione sulle malattie sessualmente trasmissibili alla promozione della cultura della non violenza e della pace, dall’educazione alla sicurezza stradale alla sensibilizzazione sugli effetti dei cambiamenti climatici, promuovendo il rispetto dell’ambiente e delle risorse.

Questi interventi vengono attuati per ridurre e mitigare comportamenti, situazioni a rischio o dannose presenti nella comunità stessa ma, soprattutto, vogliono essere il mezzo per produrre un cambiamento positivo nell’intera popolazione, in modo che, tutti i cittadini diventino essi stessi agenti di cambiamento.

La fascia d’età a cui i Giovani CRI si rivolgono con questi interventi è davvero ampia: va dai bambini delle elementari agli adulti, passando anche per età intermedie, per esempio rivolgendosi anche a ragazzi che frequentano scuole secondarie di primo e secondo grado ma anche Università. Per questo motivo, ogni attività viene progettata tenendo conto di questo elemento, in modo che le modalità e le caratteristiche degli interventi siano sempre coerenti (per esempio saranno più interattive e ludiche con individui più giovani e più espositive/informative con individui più adulti).

Per poter richiedere questo tipo di attività è necessario contattare il Comitato di Croce Rossa di Reggio Emilia ai recapiti indicati nell’apposita sezione di questa carta dei servizi.