Verso la #garanazionaleCRI2017. I protagonisti: Gabriele Bonacini

Gabriele Bonacini, -con la Croce sulle spalle dal 1985-, è un consigliere del Comitato di Reggio Emilia. In CRI si occupa principalmente di formazione e di organizzare eventi, oltre a fare servizio sui mezzi di emergenza. Ha partecipato a diverse edizioni di gare di primo soccorso, con diversi ruoli ed a vari livelli, da quelle provinciali al FACE, la prestigiosa competizione europea. Nella vita è titolare di una piccola azienda che fornisce consulenza e formazione aziendale.

Gabriele appartiene allo staff ufficiale della XXIV gara di primo soccorso che si terrà il 16 settembre a Reggio Emilia. Con lui, delegato dal Consiglio ad organizzare la gare, figurano Roberto Pontoriero per la logistica, Monica Collari che cura il trucco e la simulazione e Giancarlo Giglioli per l’apporto e la preparazione sanitaria necessaria. E’ un lavoro che è partito un anno fa, da quando la gara è stata affidata al Comitato Regionale dell’Emilia Romagna con la prima fase: la formazione dei volontari corsi per giudici, simulatori e truccatori. Gli ultimi corsi sono terminati poco prima del mese di agosto. In una fase successiva è partita la comunicazione verso gli Enti pubblici e le aziende alla ricerca di possibili partnership e la raccolta fondi. Le adesioni sono state numerose e generosissime. Parallelamente è iniziata la “sceneggiatura” del giorno di gara: via via sono state definite le tematiche e la sequenza delle scene da proporre: la scelta definitiva è caduta su scene credibili, con reale valenza formativa ed istruttiva per i volontari e per la popolazione che sabato potrà essere spettatrice da vicino. Le scene sono ispirate a tematiche dell’attualità, ma l’organizzazione è gelosissima e non lascia trapelare, com’è giusto, alcun particolare: le squadre partecipanti, che in questi minuti stanno completando la  loro iscrizione, potrebbero trovarsi al cospetto di un incidente stradale con diversi feriti da soccorrere o in presenza di una rissa o di una manifestazione di protesta, ricostruita dai truccatori nella fase in cui le proteste degenerano e si contano decine di manifestanti coinvolti.In ogni caso, queste gare vantano la collaborazione serrata con la polizia stradale, la  polizia municipale e l’ ACI che oltre a partecipare alle scene stesse, faranno attività informativa tra una prova di gara e l’altra. Non tutte le scene saranno cruente e rievocheranno la violenza. Grande attenzione è dedicata ad una serie di prove di soccorso dedicate al disagio sociale ed al contrasto alla povertà, agli incidenti sul lavoro,  alla rianimazione cardiopolmonare senza presidi. Lodevole anche la collaborazione fattiva dell’Amministrazione Comunale, senza la quale molti spazi cittadini sarebbero rimasti off-limits. La città sarà piacevolmente invasa per tre giorni dal colore rosso che venerdì pomeriggio alle 18:00 offrirà un colpo d’occhio impetuoso al passaggio attraverso il centro della città durante la tradizionale sfilata di apertura della manifestazione.

 

 

Pubblicato in Gara Nazionale 2017, News Taggato con: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,